INSIEME ALPE ADRIA - PORDENONE 06/10/12

on . Postato in ARCHIVIO NOTIZIE 2012

Sabato a Pordenone si è svolta Insieme Alpe Adria, gara regionale di atletica aperta a esordienti, ragazzi, cadetti e allievi ... penultima gara della stagione.

Per gli esordienti è stata l'occasione per cimentarsi in una gara "importante", per prendere confidenza con la spunta o camera di chiamata, o calling room ... per essere più chic cheeky; sono stati presentati dallo speaker ad ogni batteria, insomma penso che sia stata una nuova e belle esperienza. E' stato un peccato non aver potuto avere in gara tutti gli esordienti, ma CHIOCCHI MARTAOLIVOTTO CRISTINAVIELMO GIORGIADA PRA LORENZOGIACOBBI FILIPPO e TOPINELLI SEBASTIANO, hanno ben rappresentato la categoria.

MARTA e CRISTINA, esordienti B, hano gareggiato con atlete della categoria superiore ma hanno fatto proprio una bella figura. MARTA si è cimentata nei 50 e nei 600 ed in entrambe le gare ha migliorato il proprio personale; nei 600 il miglioramento è stato di più di 5 secondi, mentre nei 50, dove ha vinto la propria batteria, il miglioramente è dovuto al fatto che il tempo elettronico, superiore di 6 centesimi, vale molto di più del tempo manuale.

CRISTINA invece ha fatto 50 e vortex, nei 50 si può dire che ha eguagliato il personale, mentre nel vortex è rimasta un tantino al di sotto ... forse poteva ambire a qualcosa di più nel vortex, ma la rincorsa era esageratamente lunga e ciò ha pregiudicato il risultato.

Anche GIORGIA si è cimentata nei 50 e nel vortex e si è migliorata in entrambe le prove. Nei 50 ha anche vinto la propria batteria e nel vortex ha conquistato un bellissimo 10° posto, migliorando il PB di 2,54 metri.

LORENZOFILIPPO e SEBASTIANO hanno fatto tutti lungo e 50. LORENZO mi ha proprio impressionato nella partenza dei 50, è stato un fulmine, tanto reattivo da lasciare gli altri inchiodati "ai blocchi" ... poi la sua corsa, ancora un po' troppo frenata, non gli ha permesso di completare l'opera, ma è stato molto più fermo con la testa e la strada è quella giusta per migliorare ancora molto. Nel lungo invece non è andato oltre i 3,10 ma l'ultimo salto è stato molto bello, braccia in alto, gambe raccolte ... anche qua può aspettarsi bei risultati.

FILIPPO e SEBASTIANO invece nei 50 non hanno resistito alla tentazione di guardare lo starter, cosa da non fare mai, SEBASTIANO però possiede delle buoni doti da velocista ed infatti ha chiuso con un buonissimo tempo. Nel lungo deve ancora imparare a tirare su le gambe, ma saltare 3 metri con questo errore è indice di buoni piedi. FILIPPO è riuscito a mettere a punto lo stacco con un piede solo e l'arrivo con due, adesso bisogna lavorare per mettere qualche metro tra uno e l'altro smiley.

Fra i ragazzi gli unici rappresentanti erano DE MICHIEL CARLOTTA e DA DEPPO ANDREACARLOTTA ha tentato di migliorare il personale nei 60 hs e di aggiungere una nuova gara al suo palmares correndo i 1000. Nei 60 hs il tempo è migliorato di poco (sempre considerando tempo elettronico e manuele) ma il lavoro fatto in questa specialità nell'ultimo periodo si è visto tutto, è stata molto, molto più composta. Nei 1000 può certamente fare meglio, ma come primo tempo sulla distanza non è affatto male. ANDREA invece si è migliorato ulteriormente nei 60hs, riesce ad essere meno seduto e pertanto più composto. Un po' sotto le aspettative invece la gara di peso, dove manca ancora quasi completamente l'uso delle gambe.

Fra i cadetti l'unico rappresentante maschile è stato MAZZOLENI FERRACINI LORENZO che ha gareggiato nel disco e nell'insolita distanza dei 1200 metri. Nel disco, pur arrivando 6°, non ha fatto il personale, c'è ancora da lavorare sull'uso delle gambe e sul giusto assetto, partendo da cose più semplici ... capisco benissimo che la tentazione di fare i lanci con l'intero movimento è forte , ma è necessario ripartire dalle basi per correggere certi errori che poi rischierebbero di trascinarsi troppo a lungo.

Nei 1200 invece ha sorpreso per la regolarità e per la tenuta soprattutto, i suoi passaggi sono stati di 1'13" ai 400 - 2' 36" agli 800 -3'54"62 il tempo finale ... e la corsa era decisamente meno scomposta.

Le cadette invece erano BAGGIO ELENABENEDET AURORACALLIGARO ELSACORONA CRISTINA e DA DEPPO MARTINA.

ELENAAURORAELSA,  e MARTINA hanno esordito con i 300. Bella gara di MARTINA che, con il nuovo personale di 47,20, è arrivata 5^; molto meglio soprattutto nella corsa AURORA che comunque è rimasta sotto i 50"; ELENA invece non ha migliorato il personale, ma, grazie ad una batteria a lei più favorevole, è scesa nuovamente sotto i 52" ed è riuscita a correre bene per tutta la distanza. ELSA purtroppo, a causa di qualche malanno fisico, non è riuscita a bissare la grande prova di Marostica ... ed è un peccato perchè partiva con la batteria più forte.

ELSAELENA e CRISTINA, orma con il buio, hanno poi gareggiato nel giavellotto, positiva la gara di tutte e tre visto che hanno migliorato tutte il PB, ELSA di poco ma il precedente risale ad aprile e, tecnicamente parlando, ha convinto molto di più. ELENA ha fatto un notevole salto di qualità, sia nella misura che nella tecnica ... l'ultimo lancio, annullato perchè atterrato "di piatto", era molto più lungo dei 14,31 finali (il precedente personale era di 11,91). CRISTINA ancora una volta ha dimostrato che i lanci sono il suo forte, dopo un lancio di prova forse anche superiore ai 35 metri, è riuscita comunque a piazzare un bel 33,72 che le è valso il nuovo personale (il precedente era di 32,21) e la vittoria finale. Ma ciò che più conta è che finalmente sembra aver capito i giusti meccanismi ed ha provato le giuste sensazioni. CRISTINA ha poi gareggiato anche nei 1000, distanza su cui si è cimentata solo nel 2010. Il tempo non è dei migliori, ma il notevole allungo negli ultimi 100 metri ha lasciato supporre che ne avesse ancora ... e molte ... di energie. I suoi passaggi sono stati: 36,91 ai 200 - 1'20" ai 400 - 2'07" ai 600 - 2'59" agli 800 - 3' 44" finali ... avvio troppo forte e poca regolarità.

AURORA e MARTINA, accantonati i lanci cheeky, sono state chimate alla pedana dell'alto subito dopo la gare nei 300. MARTINA, con una tecnica veramente bella, ha eguagliato il personale di 1,30, AURORA purtroppo non ha superato l'1,20 ... ultimamente non riesce a sentirsi a suo agio con questa specialità, ma ci lavoreremo per la prossima stagione.

In gara sabato c'era anche CORONA MARTINA, che gareggia per il GS Quantin, buona la sua prova negli 800 dove ha stabilito il nuovo personale di 1'40",31 (il precedente era di 1'43"39) e soprattutto ha corso bene per tutta la gara riuscendo ad allungare nel finale, senza trascinarsi al traguardo come troppo spesso era accaduto (passaggio ai 400 in 1'14" ... sempre un po' troppo forte). Ha gareggiato anche nel disco, dove la concorrenza era DECISAMENTE poco spietata cheeky niente personale, ma come al solito tecnica molto bella ed elegante.

Un piccolo appunto sulla pista che, ha detta di chi ha corso, era molto, molto dura ed infatti sia MARTINA che CRISTINA che hanno corso su più giri, hanno lamentato male ai polpacci ed ai tendini, problema non riscontrato invece da LORENZO che corre senza chiodate.

CLASSIFICHE COMPLETE  e, appena pronto, il video sarà pubblicato nell'apposita sezione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna